Focus

Articolo 50 T.U. bancario: norma di favore per gli istituti di credito

Sommario

Dal saldaconto all’estratto conto. Differenza ontologica e prassi bancaria di produrre estratto conto che dissimula il saldaconto | Genesi del decreto ingiuntivo ex art. 50: lesione dell’interesse del debitore per la tutela del principio del contraddittorio e Indubbi profili di incostituzionalità | La concessione della provvisoria esecuzione ex art. 642, comma 2, c.p.c., titolo per l’iscrizione dell’ipoteca giudiziale. Precaria tutela difensiva per il debitore ingiunto, il correntista |

 

L’art. 50 T.U.B., consentendo alla Banca d'Italia e alle banche di chiedere il decreto d'ingiunzione previsto dall'art. 633 c.p.c. anche in base all'estratto conto, certificato conforme alle scritture contabili da uno dei dirigenti della banca interessata, il quale deve altresì dichiarare che il credito è vero e liquido, è una norma di favore per gli istituti di credito e presenta indubbi profili di incostituzionalità, che debitamente vanno censurarti.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >