Casi e sentenze di merito

La responsabilità dell’amministratore verso i terzi richiede un danno diretto

14 Settembre 2018 |

Tribunale di Catanzaro

Azioni individuali di responsabilità del socio o del terzo verso gli amministratori
 

L’azione individuale del terzo, o del socio, nei confronti dell’amministratore di una società, ai sensi dell’art. 2395 c.c., richiede la lesione di un diritto soggettivo patrimoniale, che non sia conseguenza del depauperamento del patrimonio societario: a differenza delle azioni sociali, ex art. 2393, e di quelle dei creditori sociali, ex art. 2394, che richiedono un danno per la società, l’azione del terzo presuppone un danno diretto.

Leggi dopo