Casi e sentenze di merito

L’ISC è solo un indicatore e non un tasso: in caso di difformità non c’è nullità

 

L'erronea applicazione dell'ISC rispetto a quanto indicato in contratto non comporta alcuna nullità, ex art. 117 TUB, ma può costituire al massimo fonte di responsabilità contrattuale dell'intermediario a fini risarcitori.

Leggi dopo