Casi e sentenze di merito

Il giudizio di confondibilità tra marchi simili va condotto in via sintetica e unitaria

22 Gennaio 2018 |

Tribunale di Bologna

Marchi
 

La valutazione del rischio di confusione tra due marchi non deve consistere in un attento esame comparativo, attraverso la valutazione separata di ogni singolo elemento, ma va condotta in via sintetica e unitaria secondo un'impressione d'insieme, mediante un apprezzamento complessivo che tenga conto degli elementi salienti, facendo altresì riferimento alla normale avvedutezza dei consumatori

Leggi dopo

Le Bussole correlate >