Casi e sentenze di merito

Esdebitazione e parziale soddisfazione dei creditori privilegiati

24 Aprile 2018 |

Tribunale di Verona

Fallimento in estensione
 

In tema di esdebitazione di soci illimitatamente responsabili di s.n.c. fallita, la condizione prevista dall’art. 141, comma 2, l.fall. non implica la necessità che ciascun creditore abbia conseguito una seppur minima soddisfazione percentuale del proprio credito, dovendo invece ritenersi realizzata quando con il ricavato della liquidazione dell’attivo sia stata pagata una parte significativa e non irrisoria dei debiti complessivamente intesi; anche a prescindere – dunque – dall’eventuale insoddisfazione totale dei creditori chirografari.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >